«Vogliamo chiarimenti sulle prove scritte del concorso a Dsga»

Spread the love

Gentile Ministro Fioramonti,

Le scriviamo in quanto partecipanti al “Concorso per 2004 posti di DSGA”, bandito il 28 dicembre 2018, per il quale l’11, il 12 e il 13 Giugno 2019 si sono tenute le prove preselettive e il 5 e 6 Novembre 2019 sono previste le prove scritte, consistenti, come da bando, rispettivamente in «una prova costituita da sei domande a risposta aperta, volta a verificare la preparazione dei candidati sugli argomenti di cui all’Allegato B del decreto ministeriale; una prova teorico-pratica, consistente nella risoluzione di un caso concreto attraverso la redazione di un atto su un argomento di cui all’Allegato B del decreto ministeriale».

A tal riguardo ci permettiamo di richiamare la Sua attenzione su alcuni punti essenziali:
1. Modalità di svolgimento della prova: a poco più di un mese dall’espletamento delle prove
concorsuali, non è ancora noto se le stesse consisteranno in elaborati da redigere in modalità
cartacea o su piattaforma informatica;
2. Linee guida per la stesura degli elaborati relativi alla prima prova scritta: non è indicato se
le risposte aperte di cui all’articolo 13 lettera a) del suddetto bando dovranno consistere in un numero prestabilito di caratteri (qualora si opti per la modalità informatica) e/o di righe (qualora si opti per la modalità cartacea);
3. Tipologia della seconda prova scritta: appaiono estremamente generiche le indicazioni
contenute all’articolo 13 lettera b) del bando di concorso circa la seconda prova scritta,
prestandosi, le stesse, a numerose interpretazioni che non consentono ai candidati una
preparazione mirata.

Alla luce di ciò, risulta evidente che, a differenza di quanto accaduto per altri concorsi, la mancanza di indicazioni concrete ed univoche, con riferimento ai punti suesposti, non ci pone nelle condizioni concrete di approfondire in maniera efficace e proficua il nostro studio. Pertanto, certi della Sua comprensione e della Sua disponibilità, Le chiediamo di prendere in considerazione le difficoltà che noi partecipanti a tale concorso stiamo vivendo e di fornire indicazioni più dettagliate in merito ai punti nn. 1, 2 e 3 sopra esposti, al fine di agevolare sia il lavoro di noi candidati che quello delle Commissioni, nel valutare soggetti che hanno orientato lo studio all’assunzione di una funzione fondamentale per il funzionamento delle Istituzioni Scolastiche, quale quella del DSGA.
Confidando in un cortese riscontro, porgiamo cordiali saluti.

Roma, 1 Ottobre 2019

I partecipanti al Concorso DSGA

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.