Prescrizione dei contributi pensionistici dovuti alle Gestioni pubbliche

Spread the love

Proroga dal 1° gennaio 2019 al 1° gennaio2020 del termine di decorrenza delle indicazioni della circolare n. 169/2017

Con la circolare n. 169 del 15 novembre 2017 l’Istituto, recependo le sopraggiunte indicazionifornite dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, ha sostituito la circolare n. 94 del 31maggio 2017.La circolare n. 169/2017 ha esteso alla cassa pensionistica CTPS l’applicazione della norma dicui all’articolo 31, comma 2, della legge 24 maggio 1952, n. 610, già prevista per le cassepensionistiche CPDEL, CPUG e CPS, relativamente ai periodi non assistiti dal corrispondenteversamento di contribuzione e prescritti, ponendo a carico delle Amministrazioni pubbliche, adecorrere dal 1° gennaio 2019, l’onere da calcolarsi sulla base dei criteri di computo dellarendita vitalizia di cui all’articolo 13 della legge 12 agosto 1962, n. 1338.Alla luce della portata innovativa dell’orientamento fornito dalla circolare n. 169/2017 e tenutoconto degli opportuni adeguamenti ai quali i sistemi in uso presso gli Enti e le Amministrazionipubbliche dovranno essere necessariamente sottoposti, l’applicazione delle nuove indicazioni èstata fissata a far data dal 1° gennaio 2019.2. Differimento del termine previsto dalla circolare n. 169 del 15 novembre 2017Con l’approssimarsi del termine di decorrenza del 1° gennaio 2019, numerose Amministrazionistatali ed Enti pubblici, nonché le Confederazioni sindacali e i Patronati, hanno richiesto ildifferimento del termine per consentire ai datori di lavoro il completamento delle operazioni diverifica e l’aggiornamento dei conti assicurativi dei lavoratori, a tutela dei diritti di quest’ultimi,senza incorrere nei maggiori oneri connessi alla prescrizione contributiva.Tenuto conto delle istanze dei diversi portatori di interessi e al fine di evitare massivesegnalazioni determinate dal mancato completamento delle attività di aggiornamento dei contiassicurativi da parte dei datori di lavoro, l’Istituto ha sottoposto alla valutazione del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali l’opportunità di differire l’entrata in vigore delle indicazionifornite con la circolare n. 169/2017 al 1° gennaio 2020.

Considerato che il citato Dicastero, con nota del 19 novembre 2018, ha rappresentato di nonaver osservazioni in merito, il termine di decorrenza della circolare n. 169/2017 è differito dal1° gennaio 2019 al 1° gennaio 2020.

Fonte dell’articolo: INPS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.