Arriva il concorso per gli abilitati

Spread the love

Arriva il concorso per gli abilitati

Attesa in settimana la pubblicazione in gazzetta del regolamento Ammesso con riserva chi si specializzerà entro il 20 giugno 2018

 

Al via il concorso riservato ai docenti muniti di abilitazione all’insegnamento. Il ministero dell’istruzione ha predisposto il regolamento, che costituirà il presupposto per l’emanazione dei bandi che saranno emanati regione per regione e lo ha sottoposto al vaglio delle organizzazioni sindacali per gli ultimi ritocchi. La pubblicazione del provvedimento potrebbe avvenire già nel corso di questa settimana. Per accedere al concorso i candidati dovranno essere in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento in una o più classi di concorso della scuola secondaria di primo o secondo grado.

I candidati che intenderanno partecipare alle selezioni per i posti di sostegno dovranno essere in grado di vantare, oltre al possesso dell’abilitazione, anche del titolo di specializzazione per il sostegno per i medesimi gradi di istruzione per i quali possiedono l’abilitazione. I titoli dovranno essere stati conseguiti necessariamente entro la data del 31 maggio 2017. Gli insegnanti tecnico pratici (Itp) potranno partecipare al concorso per posti comuni purché iscritti nelle graduatorie a esaurimento oppure nella seconda fascia di istituto.

Gli Itp potranno partecipare anche alle selezioni per il sostegno a patto che risultino munito del prescritto titolo di specializzazione. Sempre ai fini dell’accesso alle selezioni per i posti di sostegno, l’amministrazione ha previsto la possibilità di ammissione con riserva per i candidati che conseguiranno il titolo di specializzazione entro il 20 giugno 2018 nell’ambito dei percorsi avviati entro il 31 maggio scorso, compresi quelli disciplinati dal decreto 10 marzo 2017, n. 141. L’ammissione con riserva sarà consentita anche ai candidati che, avendo conseguito il titolo di specializzazione all’estero, entro il 31 maggio scorso, avranno comunque presentato la domanda di riconoscimento del titolo al ministero dell’istruzione entro la data di scadenza della presentazione delle domande di accesso al concorso.

I candidati che risulteranno in possesso dei requisiti per l’accesso al concorso per effetto di provvedimenti giudiziari non definitivi saranno ammessi con riserva al concorso, ma i relativi diritti si perfezioneranno solo in caso di esito positivo delle cause in corso. Le domande dovranno essere presentate esclusivamente via web entro i termini che saranno resi noti nei bandi di concorso che saranno emanati a livello regionale.

© Riproduzione riservata

Fonte dell’articolo: ItaliaOggi




, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.